Dipartimento di Panetteria

Il panettiere (o panificatore) è una delle figure di bare di ogni settore del food. Non c’è osteria, ristorante, enogastronomia, bar, tavola calda, mensa o bottega artigianale, non c’è supermercato o negozio gourmet che possa fare a meno del panettiere. Egli è, dapprima e certamente, l’addetto alla produzione del pane ma anche di altri prodotti da forno che vanno sempre più per la maggiore. Pizze, focacce, croissants, taralli, freselle e persino biscotti, torte e dolci vari fanno spesso capo alle competenze e alla lavorazione di un panettiere. Se poi il punto vendita/ristorante/negozio gourmet è anche di proprietà di chi produce i panificati e affini e allore i compiti si dilatano. In quel caso il panettiere si occupa anche di vendere prodotti di panetteria e pasticceria. Il suo lavoro principale è antico: impastare e cuocere il pane con un impasto ottenuto mescolando farine di cereali, acqua, sale e, in molti casi, lievito, a cui vengono aggiunti altri ingredienti anche in base alle tradizioni locali (ad esempio olio, latte, semi, oppure ingredienti dolci come cioccolato, uvetta, frutta secca, canditi).

Anche per il panettiere la qualità delle materie prime rimane un elemento fondamentale, come determinanti sono i tempi e le procedure di lavorazione. Sicché la scelta di materie prime, la pesa e la misura degli ingredienti, il mescolamento e l’impasto sono competenze che non si possono minimamente tralasciare. Il panettiere “taglia” l’impasto e lo modella secondo forme stabilite, lo lascia lievitare, se necessario e svolge queste fasi di produzione a mano oppure, sempre più spesso se si tratta di grandi quantitativi, di strumenti specifici, quali l’impastatrici, le bilance, gli stampi, il tagliapasta.

Un panettiere dunque è un esperto conoscitore di ogni fase della preparazione, della lavorazione e della cottura del pane e di tutti gli altri prodotti da forno. E tutto dovrà essere prodotto nel rispetto delle norme igienico-sanitarie che il reparto alimentari (HACCP) prevede. Brioches, grissini, crackers, salatini, pizza al taglio, focacce, torte, biscotti, pasticcini, ciambelle e naturalmente tutti i vari tipi di pane “ubbidiscono” a questa disciplina e alle competenze, sempre pi articolate che un panettiere deve avere.

Imparare bene i “segreti” del mestiere di un panettiere significa non solo garantirsi un ottimo stipendio ma un’occupazione che è di fatto assicurata. Il pane, in fondo, con tutti i suoi affini è l’elemento cardine e base della nostra alimentazione. E così un buon panettiere non avrà mai nessuna difficoltà di trovare un buon lavoro facendo “fruttare” ciò che sa.

I nostri corsi, da quello base a quello che vi porterà sino alla qualifica professionale, sono improntati ad ottenere il massimo della concretezza. Teoria e pratica, mai come in questo ambito, serviranno a garantire sicurezza e competenza a coloro che scelgono di fare questo mestiere. Non a caso, il nostro laboratorio di panificazione consente la realizzazione pratica di tutti i processi che si potranno apprendere dapprima teoricamente e sotto la guida di esperti Maestri panificatori che hanno conosciuto in questi anni tutta la trasformazione e la diffusione di questo antico mestiere che le macchine e tutte le automatizzazioni non potranno, in nessun caso, sostituire.

Si realizzano i seguenti corsi:


  • Corsi di avvicinamento alla panetteria

  • Corsi Base di panetteria

  • Corsi di specializzazione di panetteria monotematici

  • Corsi di panetteria per celiaci

  • Percorsi di cucina Alternanza Scuola/Lavoro

Placement

Per favorire il corretto inserimento nel mercato del lavoro UNIGUS attiva un Servizio di orientamento e placement, a supporto di aziende e partecipanti ai corsi, che ha l’obiettivo di orientare, accompagnare, assistere e mettere in relazione più soggetti e far incontrare le aziende con giovani qualificati.